Sedute di esame

Featured

Le sedute di esame per Sicurezza e conservazione degli alimenti, Microbiologia lattiero-casearia  e Microbiologia degli alimenti fermentati (disattivato) sono previste una volta al mese (tranne agosto). Per Microbiologia degli alimenti sono responsabile della commissione da Marzo 2020: gli studenti fuori corso che devono sostenere l’esame devono consultare questo post. Le date di esame sono (salvo incidenti ed imprevisti): Continue reading

Statistical computing with R – fuori dai muri

Il corso “Statistical computing with R” per l’AA 2020-2021 è ormai alla sua terza lezione e, credo, può servire a dimostrare che, con un po’ di voglia e di fantasia, si può uscire dai muri (metaforicamente) del nostro piccolo Ateneo per raggiungere studenti in tutto il mondo. Il corso ha 125 iscritti, da 27 paesi diversi (dalla Norvegia al Sud Africa, dal Portogallo al Vietnam). Ognuno segue come può e come vuole, in un blend di Meet, videolezioni off-line e piattaforma di e-learning.

Bibliography PRIN2020 proposal 2020BBF4CE

  1. Parente E, Ricciardi A, Zotta T. 2020. The microbiota of dairy milk: a review. Int Dairy J 10:104714.
  2. Afshari R, Pillidge CJ, Dias DA, Osborn AM, Gill H. 2018. Cheesomics: the future pathway to understanding cheese flavour and quality. Crit Rev Food Sci 60:1–15.
  3. Walsh AM, Macori G, Kilcawley KN, Cotter PD. 2020. Meta-analysis of cheese microbiomes highlights contributions to multiple aspects of quality. Nat Food 1:500–510.
  4. Ricciardi A, De Filippis F, Zotta T, Facchiano A, Ercolini D, Parente E. 2016. Polymorphism of the phosphoserine phosphatase gene in Streptococcus thermophilus and its potential use for typing and monitoring of population diversity. Int J Food Microb 236:138–147.
  5. De Filippis F, La Storia A, Stellato G, Gatti M, Ercolini D. 2014. A selected core microbiome drives the early stages of three popular italian cheese manufactures. PLoS One 9:e89680.
  6. Proctor LM, Creasy HH, Fettweis JM, Lloyd-Price J, Mahurkar A, Zhou W, Buck GA, Snyder MP, Strauss JF, Weinstock GM, White O, Huttenhower C. 2019. The Integrative Human Microbiome Project. Nature 569:641–648.
  7. Thompson LR, Sanders JG, McDonald D, Amir A, Ladau J, Locey KJ, Prill RJ, Tripathi A, Gibbons SM, Ackermann G, Navas-Molina JA, Janssen S, Kopylova E, Vázquez-Baeza Y, Gonzalez A, Morton JT, Mirarab S, Xu ZZ, Jiang L, Haroon MF, Kanbar J, Zhu Q, Song SJ, Kosciolek T, Bokulich NA, Lefler J, Brislawn CJ, Humphrey G, Owens SM, Hampton-Marcell J, Berg-Lyons D, McKenzie V, Fierer N, Fuhrman JA, Clauset A, Stevens RL, Shade A, Pollard KS, Goodwin KD, Jansson JK, Gilbert JA, Knight R, Consortium EMP. 2017. A communal catalogue reveals Earth’s multiscale microbial diversity. Nature 551:457–463.
  8. De Filippis F, Parente E, Ercolini D. 2018. Recent Past, Present, and Future of the Food Microbiome. Annu Rev Food Sci T 9:589–608.
  9. Pollock J, Glendinning L, Wisedchanwet T, Watson M. 2018. The Madness of Microbiome: Attempting To Find Consensus “Best Practice” for 16S Microbiome Studies. Appl Environ Microbiol 84:3225.
  10. Gonzalez A, Navas-Molina JA, Kosciolek T, McDonald D, Vázquez-Baeza Y, Ackermann G, DeReus J, Janssen S, Swafford AD, Orchanian SB, Sanders JG, Shorenstein J, Holste H, Petrus S, Robbins-Pianka A, Brislawn CJ, Wang M, Rideout JR, Bolyen E, Dillon M, Caporaso JG, Dorrestein PC, Knight R. 2018. Qiita: rapid, web-enabled microbiome meta-analysis. Nature meth 15:1–6.
  11. Mitchell AL, Almeida A, Beracochea M, Boland M, Burgin J, Cochrane G, Crusoe MR, Kale V, Potter SC, Richardson LJ, Sakharova E, Scheremetjew M, Korobeynikov A, Shlemov A, Kunyavskaya O, Lapidus A, Finn RD. 2019. MGnify: the microbiome analysis resource in 2020. Nucl Ac Res 48:D570–D578.
  12. Parente E, De Filippis F, Ercolini D, Ricciardi A, Zotta T. 2019. Advancing integration of data on food microbiome studies: FoodMicrobionet 3.1, a major upgrade of the FoodMicrobionet database. Int J Food Microbiol 305:108249.
  13. Jonnala BRY, McSweeney PLH, Sheehan JJ, Cotter PD. 2018. Sequencing of the Cheese Microbiome and Its Relevance to Industry. Front Microbiol 9:1890–12.
  14. Montel M-C, Buchin S, Mallet A, Delbès-Paus C, Vuitton DA, Desmasures N, Berthier F. 2014. Traditional cheeses: Rich and diverse microbiota with associated benefits. Int J Food Microbiol 177:136–154.
  15. Bokulich NA, Lewis ZT, Boundy-Mills K, Mills DA. 2016. A new perspective on microbial landscapes within food production. Curr Op Biotechnol 37:182–189.
  16. Kamilari E, Tomazou M, Antoniades A, Tsaltas D. 2019. High Throughput Sequencing Technologies as a New Toolbox for Deep Analysis, Characterization and Potentially Authentication of Protection Designation of Origin Cheeses? Int J Food Sci 2019:5837301.
  17. Ercolini D, De Filippis F, La Storia A, Iacono M. 2012. “Remake” by high-throughput sequencing of the microbiota involved in the production of water buffalo mozzarella cheese. Appl Environ Microbiol 78:8142–8145.
  18. Stellato G, De Filippis F, La Storia A, Ercolini D. 2015. Coexistence of Lactic Acid Bacteria and Potential Spoilage Microbiota in a Dairy Processing Environment. Appl Environ Microbiol 81:7893–7904.
  19. Levante A, De Filippis F, La Storia A, Gatti M, Neviani E, Ercolini D, Lazzi C. 2017. Metabolic gene-targeted monitoring of non-starter lactic acid bacteria during cheese ripening. Int J Food Microbiol 257:276–284.
  20. De Filippis F, Genovese A, Ferranti P, Gilbert JA, Ercolini D. 2016. Metatranscriptomics reveals temperature-driven functional changes in microbiome impacting cheese maturation rate. Sci Rep 6:21871.
  21. Alessandria V, Ferrocino I, De Filippis F, Fontana M, Rantsiou K, Ercolini D, Cocolin L. 2016. Microbiota of an Italian Grana like cheese during manufacture and ripening unraveled by 16S rRNA-based approaches. Appl Environ Microbiol 82:3988–3995.
  22. Dolci P, De Filippis F, La Storia A, Ercolini D, Cocolin L. 2014. rRNA-based monitoring of the microbiota involved in Fontina PDO cheese production in relation to different stages of cow lactation. Int J Food Microbiol 185:127–135.
  23. Bottari B, Levante A, Bancalari E, Sforza S, Bottesini C, Prandi B, De Filippis F, Ercolini D, Nocetti M, Gatti M. 2020. The Interrelationship Between Microbiota and Peptides During Ripening as a Driver for Parmigiano Reggiano Cheese Quality. Front Microbiol 11:581658.
  24. Guidone A, Zotta T, Matera A, Ricciardi A, De Filippis F, Ercolini D, Parente E. 2016. The microbiota of high-moisture mozzarella cheese produced with different acidification methods.  Int J Food Microbiol 216:9–17.
  25. Biolcati F, Ferrocino I, Bottero MT, Dalmasso A. 2020. Short communication: High-throughput sequencing approach to investigate Italian artisanal cheese production. J Dairy Sci 103:10015–10021.
  26. Dolci P, Ferrocino I, Giordano M, Pramotton R, Vernetti-Prot L, Zenato S, Barmaz A. 2020. Impact of Lactococcus lactis as starter culture on microbiota and metabolome profile of an Italian raw milk cheese. Int Dairy J 110:104804.
  27. Bertani G, Levante A, Lazzi C, Bottari B, Gatti M, Neviani E. 2019. Dynamics of a natural bacterial community under technological and environmental pressures: the case of natural whey starter for Parmigiano Reggiano cheese. Food Res Int 129:108860.
  28. Marino M, Wittenau GD de, Saccà E, Cattonaro F, Spadotto A, Innocente N, Radovic S, Piasentier E, Marroni F. 2019. Metagenomic profiles of different types of Italian high-moisture Mozzarella cheese. Food Microbiol 79:123–131.
  29. De Pasquale I, Calasso M, Mancini L, Ercolini D, La Storia A, De Angelis M, Di Cagno R, Gobbetti M. 2014. Causal relationship between microbial ecology dynamics and proteolysis during manufacture and ripening of Canestrato Pugliese PDO cheese. Appl Environ Microbiol 80:4085–4094.
  30. De Pasquale I, Di Cagno R, Buchin S, De Angelis M, Gobbetti M. 2014. Microbial ecology dynamics reveal a succession in the core microbiota involved in the ripening of pasta filata caciocavallo pugliese cheese. Appl Environ Microbiol 80:6243–6255.
  31. Calasso M, Ercolini D, Mancini L, Stellato G, Minervini F, Di Cagno R, De Angelis M, Gobbetti M. 2016. Relationships among house, rind and core microbiotas during manufacture of traditional Italian cheeses at the same dairy plant. Food Microbiol 54:115–126.
  32. De Pasquale I, Di Cagno R, Buchin S, De Angelis M, Gobbetti M. 2016. Spatial Distribution of the Metabolically Active Microbiota within Italian PDO Ewes’ Milk Cheeses. Plos One 11:e0153213.
  33. Dalmasso A, Rio M de los DS del, Civera T, Pattono D, Cardazzo B, Bottero MT. 2016. Characterization of microbiota in Plaisentif cheese by high-throughput sequencing. LWT-Food Sci Technol 69:490–496.
  34. Zago M, Bardelli T, Rossetti L, Nazzicari N, Carminati D, Galli A, Giraffa G. 2020. Evaluation of bacterial communities of Grana Padano cheese by DNA metabarcoding and DNA fingerprinting analysis. Food Microbiol 93:103613.
  35. Erkus O, Jager VC de, Spus M, Alen-Boerrigter IJ van, Rijswijck IM van, Hazelwood L, Janssen PW, Hijum SA van, Kleerebezem M, Smid EJ. 2013. Multifactorial diversity sustains microbial community stability. Isme J 7:2126–2136.
  36. Erkus O, Jager VCL de, Geene RTCM, Alen-Boerrigter I van, Hazelwood L, Hijum SAFT van, Kleerebezem M, Smid EJ. 2016. Use of propidium monoazide for selective profiling of viable microbial cells during Gouda cheese ripening. Int J Food Microbiol 228:1–9.
  37. Parente E, Guidone A, Matera A, De Filippis F, Mauriello G, Ricciardi A. 2016. Microbial community dynamics in thermophilic undefined milk starter cultures. Int J Food Microbiol 217:59–67.
  38. Morandi S, Battelli G, Silvetti T, Goss A, Cologna N, Brasca M. 2019. How the biodiversity loss in natural whey culture is affecting ripened cheese quality? The case of Trentingrana cheese.  LWT-Food Sci Technol 115:108480.
  39. Niccum BA, Kastman EK, Kfoury N, Robbat A, Wolfe BE. 2020. Strain-Level Diversity Impacts Cheese Rind Microbiome Assembly and Function. mSystems 5:e00149-20.
  40. Parente E, Cogan TM, Powell IB. 2017. Cheese (Fourth Edition), p. 201–226. In McSweeney, PLH, Fox, PF, Cotter, PD, Everett, DW (eds.), Fourth edition. Elsevier, London, UK.
  41. Tanigawa K, Watanabe K. 2011. Multilocus sequence typing reveals a novel subspeciation of Lactobacillus delbrueckii. Microbiology 157:727–738.
  42. Pasolli E, Asnicar F, Manara S, Zolfo M, Karcher N, Armanini F, Beghini F, Manghi P, Tett A, Ghensi P, Collado MC, Rice BL, DuLong C, Morgan XC, Golden CD, Quince C, Huttenhower C, Segata N. 2019. Extensive Unexplored Human Microbiome Diversity Revealed by Over 150,000 Genomes from Metagenomes Spanning Age, Geography, and Lifestyle. Cell 176:649-662.e20.
  43. De Filippis F, Pasolli E, Ercolini D. 2020. Newly Explored Faecalibacterium Diversity Is Connected to Age, Lifestyle, Geography, and Disease. Curr Biol 30:4932-4943.e4.
  44. Salzano A, Manganiello G, Neglia G, Vinale F, Nicola DD, D’Occhio M, Campanile G. 2020. A Preliminary Study on Metabolome Profiles of Buffalo Milk and Corresponding Mozzarella Cheese: Safeguarding the Authenticity and Traceability of Protected Status Buffalo Dairy Products. Molecules 25:304.
  45. Minervini F, Celano G, Lattanzi A, Tedone L, Mastro GD, Gobbetti M, De Angelis M. 2015. Lactic Acid Bacteria in Durum Wheat Flour Are Endophytic Components of the Plant during Its Entire Life Cycle. Appl Environ Microbiol 81:6736–6748.
  46. Zhang D, Palmer J, Teh KH, Biggs P, Flint S. 2019. 16S rDNA high-throughput sequencing and MALDI-TOF MS are complementary when studying psychrotrophic bacterial diversity of raw cows’ milk. Int Dairy J 97:86–91.
  47. Szymańska E. 2018. Modern data science for analytical chemical data – A comprehensive review. Anal Chim Acta 1028:1–10.
  48. 4Callao MP, Ruisánchez I. 2018. An overview of multivariate qualitative methods for food fraud detection. Food Control 86:283–293.
  49. Borràs E, Ferré J, Boqué R, Mestres M, Aceña L, Busto O. 2015. Data fusion methodologies for food and beverage authentication and quality assessment – A review. Anal Chim Acta 891:1–14.
  50. Hervás D, Prats-Montalbán JM, Lahoz A, Ferrer A. 2018. Sparse N-way partial least squares with R package sNPLS. Chemometr Intell Lab 179:54–63.
  51. Liu J, Li J, Wang H, Yan J. 2020. Application of deep learning in genomics. Sci China Life Sci 63:1860–1878.
  52. Acin-Albiac M, Filannino P, Gobbetti M, Di Cagno R. 2020. Microbial high throughput phenomics: The potential of an irreplaceable omics. Comput Struct Biotechnology J 18:2290–2299.
  53. Smid EJ, Erkus O, Spus M, Wolkers-Rooijackers JC, Alexeeva S, Kleerebezem M. 2014. Functional implications of the microbial community structure of undefined mesophilic starter cultures. Microb Cell Fact 13:S2.
  54. Gobbetti M, Di Cagno R, Calasso M, Neviani E, Fox PF, De Angelis M. 2018. Drivers that establish and assembly the lactic acid bacteria biota in cheeses. Trends Food Sci Technol 78:244–254.
  55. Cosetta CM, Kfoury N, Robbat A, Wolfe BE. 2020. Fungal volatiles mediate cheese rind microbiome assembly. Environ Microbiol 22:4745–4760.
  56. Irlinger F, Mounier J. 2009. Microbial interactions in cheese: implications for cheese quality and safety. Curr Op Biotechnol 20:142–148.
  57. Parente E, Zotta T, Faust K, De Filippis F, Ercolini D. 2018. Structure of association networks in food bacterial communities. Food Microbiol 73:49–60.
  58. Peschel S, Müller CL, Mutius E von, Boulesteix A-L, Depner M. 2020. NetCoMi: network construction and comparison for microbiome data in R. Brief Bioinform https://doi.org/10.1093/bib/bbaa290.

Inizio (e orario) delle lezioni, AA 2020-2021

Attenzione: ad oggi, 1/10/2020, per ragioni indipendenti dalla mia volontà non sono in grado di dire come inizierò le lezioni il giorno 5/10/2020. Farò di tutto per erogarle sia in aula che via Meet (https://meet.google.com/wrv-txds-cwm). Se questo non sarà possibile credo sia più sicuro erogarle solo a distanza per non penalizzare gli studenti che non possono raggiungere la sede. Pubblicherò aggiornamenti su questo sito e invierò messaggi agli studenti che si sono registrati al corso.

Le lezioni del corso di Microbiologia degli alimenti 12 cfu (Laurea in Tecnologie alimentari) inizieranno il giorno 7/10/2020 alle ore 11.30 presso l’aula A3 (Campus di Macchia Romana) e proseguiranno con il seguente orario:

  • mercoledì 11.30-13.30 aula A3
  • giovedì 11.30-13.30 aula A3

Le lezioni del corso di Sicurezza e conservazione degli alimenti 9 cfu (Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari) inizieranno il giorno 5/10/2020 alle ore 9.30 presso l’aula A12 (Campus di Macchia Romana) e proseguiranno con il seguente orario:

  • lunedì 11.30-13.30 aula A12
  • martedì 11.30-13.30 aula A12
  • giovedì 9.30-11.30 aula A12

Per le modalità di erogazione della didattica vedi questo post.

In ogni caso il link per partecipare alle videoconferenze Meet a distanza per la prima lezione è:

Attenzione: gli studenti sono invitati a leggere con attenzione il Decreto Rettorale n 332 e relativi allegati.

Sicurezza e conservazione degli alimenti AA 2019-2020: le vostre opinioni.

Personalmente, credo nella trasparenza, quindi non ho nessuna difficoltà a pubblicare qui il report sui questionari sulle opinioni degli studenti per l’AA 2019-2020. Ricordo che, a causa dell’emergenza CoViD19 le lezioni del secondo semestre si sono svolte in modalità a distanza.

Alcune considerazioni:

  • ignorate il fatto che il questionario compaia come AA2018-2019 (dipende dal fatto che è stato erogato nel 1° semestre)
  • la totalità degli studenti affermano che le conoscenze preliminari fossero sufficiente; me ne rallegro, anche se i risultati del test di ingresso farebbero pensare altrimenti
  • circa il 18% ritiene il carico didattico non adeguato: non sono d’accordo, credo fermamente che studenti con preparazione adeguata possano tranquillamente affrontare il corso lavorando esattamente per 9 cfu; prova ne è che il 100% degli studenti supera (al netto della consegna del progetto) l’esame scritto di fine corso
  • il suggerimento più frequente (di conseguenza) è quello di alleggerire il carico didattico. Non sono d’accordo (vedi sopra) ma cambierò l’impostazione, spostando l’enfasi sul problem solving (è un corso di magistrale) piuttosto che sulla quantità di nozioni da apprendere (che però pure servono). Secondo me questo potrebbe richiedere un impegno maggiore ma è sicuramente più funzionale alla formazione dei Tecnologi alimentari.

Microbiologia degli alimenti 2019-2020: le vostre opinioni

Personalmente, credo nella trasparenza, quindi non ho nessuna difficoltà a pubblicare qui il report sui questionari sulle opinioni degli studenti per l’AA 2019-2020. Ricordo che, a causa dell’emergenza CoViD19 le lezioni del secondo semestre si sono svolte in modalità a distanza.

In generale sono abbastanza soddisfatto (la valutazione è largamente positiva, e quindi eravate soddisfatti anche voi). Però credo sia giusto che io commenti alcune delle risposte:

  • Per la domanda sul livello delle vostre conoscenze preliminari avete sicuramente mentito, visto che tutti, indistintamente, avete ottenuto punteggi molto bassi al test di ingresso, mentre qui il 90% sostiene che le conoscenze siano almeno parzialmente adeguate
  • Mi dispiace che il 25% di voi abbiano risposto “più sì che no” alle due domande sulla disponibilità del materiale didattico: come ben sapete tutti il materiale didattico era disponibile sulla piattaforma Moodle, anche con ampio anticipo sulle lezioni (il naso si allunga…)
  • Circa il 12% sostiene che le modalità di esame non fossero definite in modo chiaro: le modalità di esame erano illustrate con chiarezza nella scheda di trasparenza, sulla mia pagina web e sono state ampiamente illustrate a lezione; se non avete capito è perché non avete chiesto spiegazioni.
  • Circa il 44% sostiene che l’insegnamento avete alcuni elementi di ripetitività. Ma, cari ragazzi, qui le scelte sono due: o devo assumere che voi abbiate i prerequisiti (ampiamente illustrati nella scheda di trasparenza) e andare avanti con le spiegazioni anche se voi evidentemente non mi state seguendo o sono costretto a ripetere le cose che evidentemente non sapete (vedi sopra) per permettervi di capire quello di nuovo che dirò.
  • C’è qualche piccola contraddizione nelle vostre risposte sul rispetto degli orari di lezione e sulla mia puntualità: è capitato decisamente molte volte che io aspettassi voi, non credo sia capitato quasi mai che voi aspettaste me (se per qualche ragione le lezioni sono sate spostate per questioni di lavoro vi è sempre stato comunicato in anticipo).
  • Sulla mia reperibilità non voglio dire proprio niente, tanto è ridicola la risposta di quei pochi che hanno usato il termine “spesso” invece che sempre. Io, a differenza di quello che potete credere, sono a vostra disposizione negli orari di ricevimento, non in altri orari, eppure ho risposto ad e-mail in giorni e orari improbabili.
  • Fra i suggerimenti ci sono un 25% che chiedono di alleggerire il carico didattico (mi dispiace ma meno di così non si può, è un corso di 12 cfu e poi la maggior parte di voi ha detto che il carico didattico corrisponde ai cfu, quindi mettetevi d’accordo), un 12,5% che chiedono di fornire conoscenze di base (ma come, e se non volete ripetizioni come faccio?) e un 12,5% che dicono di migliorare il coordinamento con altri insegnamenti (ci proverò).

Didattica mista

La Scuola SAFE ha deliberato che per il primo semestre dell’AA 2020-2021la didattica venga svolta con modalità mista. Questo significa che sarà possibile per gli studenti assistere alle lezioni in presenza in Ateneo (secondo gli orari che verranno pubblicati presumibilmente nell’ultima settimana di settembre) ma anche a distanza (lezioni in videoconferenza con Meet, uso di altri strumenti per la didattica a distanza). Per facilitare la gestione degli insegnamenti di cui sono titolare è importante che:

  1. gli studenti dispongano dell’accesso al proprio account di posta istituzionale (nome.cognome@studenti.unibas.it): userò esclusivamente questo account per la messaggistica (usando Moodle o Google Gruppi) e per condividere spazi di archiviazione (Drive condivisi, cartelle condivise)
  2. gli studenti siano iscritti alla piattaforma di e-learning dell’Ateneo (https://elearning.unibas.it): userò la piattaforma Moodle per rendere accessibile materiale, esercizi, etc.

Per mantenervi informati sulle attività seguite le informazioni su questo sito o sul Portale docenti. E’ comunque opportuno che si crei una lista degli indirizzi e-mail degli studenti che sono interessati a frequentare i corsi. In ogni caso, sono già disponibili su Google Calendar i calendari delle lezioni, che indicano anche gli indirizzi delle videoconferenza. Per avere accesso è necessario usare un account unibas.

Per iscriversi ai corsi per l’AA 2020-2021 sulla piattaforma di e-learning segui la seguente procedura:

  1. se non hai un account sulla piattaforma chiedilo (cisit@unibas.it); all’inizio del corso verrà creata un’iscrizione per tutti gli studenti che non hanno account
  2. una volta ottenuto l’account vai a https://elearning.unibas.it/course/index.php e inserisci il nome del corso nella casella di ricerca
    1. per Microbiologia degli alimenti il link è https://elearning.unibas.it/enrol/index.php?id=152
    2. per Sicurezza e conservazione degli alimenti il link è https://elearning.unibas.it/enrol/index.php?id=150
  3. nella finestra che appare (Opzioni di iscrizione) vai in fondo e scegli “iscrizione spontanea (Studente)” e clicca su Continua per autenticarti
  4. dopo esserti autenticato clicca su “Iscrivimi”: riceverai una e-mail di conferma

Capisco bene che orami nessuno legge le istruzioni ma vi prego di capire che io non sono un operatore di call center: come ho imparato io ad usare Moodle potete farlo anche voi (però per precauzione nei corsi ho messo una paginetta di riferimenti utili e durante la prima lezione proverò a mostrarvi le cose fondamentali).

Emergenza Covid-19: modalità di svolgimento esami di profitto

Attenzione: (ultimo aggiornamento 2/9/2020) a causa della chiusura dell’Ateneo e della sospensione della didattica, le sedute di esami si svolgeranno, fino a nuovo avviso, in modalità teleconferenza. L’indirizzo della videoconferenza sarà inviato agli studenti prenotati ESCLUSIVAMENTE SUL LORO INDIRIZZO ISTITUZIONALE, che dovrà poi essere usato per collegarsi alla videoconferenza. Ulteriori dettagli sullo svolgimento delle prove con modalità a distanza sono qui. Gli studenti che desiderano sostenere uno degli esami di profitto per corsi disattivati per i quali sono presidente della commissione devono necessariamente contattarmi per e-mail richiedendo l’inserimento di una seduta di esame.